PASSATA REMOTA

PASSATA DI POMODORO TONDO ROMA


Estate, da sempre tempo di pomodori e di passate fatte in casa per conservare per tutto l’inverno il sapore del sole.
Quello che un tempo era un rituale diffuso in tutte le case – un appuntamento che raccoglieva tutta la famiglia attorno a una preparazione genuina, allegra e corale come una sagra – qui al podere Scovaventi si rinnova grazie alla fragranza antica dei pomodori tondi Roma; ricchi di polpa, poveri di acqua e baciati dal dono di un sapore dolcissimo. Una bontà che viene da lontano e che nel lungo cammino fino a noi ha mantenuto integra tutta la magia della sua semplicità.

Ingredienti: pomodori tondi Roma, basilico.


Formati PASSATA REMOTA
Vasetti:
500 g
1000 g
3000 g

‘O CORE ROSSO

PELATI DI POMODORO
COSTIERA


Questa ricetta deve il suo nome a una consolidata tradizione di famiglia: quella di ricavare le conserve dal pomodoro Cuore di Bue coltivato negli orti d’Isca, l’isola che Eduardo De Filippo acquistò nell’immediato dopoguerra e dove ha scritto tanti capolavori.
Quando è nato il podere Scovaventi, ci è venuto spontaneo piantare anche nella campagna maremmana le varietà di pomodoro che ricordavano “l’isola per scrivere” di Eduardo e i profumi della penisola sorrentina.
Così, per non relegare alla sola memoria quegli aromi e quei sapori, sono nati questi pelati di pomodoro Re Umberto, detto anche Fiascone o Costiera, a frutto tondo e liscio, costoluto intorno all’attaccatura del picciolo, con polpa croccante e una consistenza che si mantiene a lungo dopo la raccolta.

Ingredienti: pomodori Costiera, basilico in foglie, sale.


Formati ‘O CORE ROSSO
Vasetti:
500 g